Via Manzoni, 56 - 20089 – Rozzano (MI) - C.F. 97245860156 - P. IVA 13105350154

+39 02.8224.2305/2303 insiemecon@humanitas.it

Archivio News

linguaggio-gatti-la-coda-del-gatto

Ma tu non hai paura che ti spunti la coda?

Hanno l’aria un po’ impaurita, un po’ incuriosita; tengono tra le mani il libro da colorare ricevuto all’accettazione; man mano che si avvicinano all’area vaccinale a loro riservata, nonostante l’atteggiamento rassicurante del personale che li accoglie, manifestano il loro comprensibile timore: “cosa mi faranno una volta dentro quel box ? […]

slide

Un volontario pigro, ma…

Suona la sveglia. È ora, mi devo alzare. Ma sbaglio, o piove a dirotto? Come si sta bene nel caldo del letto, non potrei oggi starmene a casa, tranquillo, e fare i fatti miei? In fondo sono un volontario, non è che sia obbligato. Ma cosa sto dicendo? Sono un […]

slide

Quella mattina a Rozzano c’era la neve

Testimonianza di un medico diventato paziente. Medico per mangiare, musicista per vivere. Così si definisce Cataldo Perri, nato a Cariati, in provincia di Cosenza, ex paziente di Humanitas. “Il quattro novembre del 2010 mi trovai anch’io dall’altra parte. Bastò leggere la risposta di alcuni esami del sangue che avevo fatto […]

slide

Silenzi colmi di speranza

È un mercoledì come tanti altri ed io mi appresto a salire in macchina per andare a svolgere il servizio di volontariato in Terapia Intensiva. Le prime gocce bagnano il parabrezza della vettura durante il viaggio; ma dopo che ho parcheggiato, mentre percorro i pochi metri che mi separano dall’ospedale, […]

slide

Profumo di mamma

Un ronzio noioso mi comunica che il nuovo giorno è arrivato, spengo la sveglia e torno ad accoccolarmi sotto le coperte. La luce tenue che filtra dalle persiane mi annuncia una giornata luminosa e forse, dopo diversi giorni di tempo uggioso, una giornata serena. Fuori in giardino sento gli uccellini […]

slide

Quanto si può voler bene!

Suona la sveglia. È mercoledì ed è il mio giorno di volontariato in Humanitas. Che cosa mi aspetterà oggi? Sono sempre abbastanza tesa prima di iniziare, ma quando entro in ospedale, tutta l’ansia svanisce e mi torna la voglia e lo spirito con cui ho iniziato questa avventura. Entro nella […]

slide

Mariella

Guardavo quelle due figure che si allontanavano pian piano, tenendosi per mano, dopo che alla visita della mattina avevano avuto un responso che dava loro un po’ di speranza. Una, la madre, molto più minuta della figlia, dimostrava una quarantina d’anni, con il viso segnato dalle prove che il destino […]